I 6 COLORI DELLA MUFFA CHE ROVINANO LA SALUTE DI TUO FIGLIO

Il colore della muffa ti indica quanto è pericolosa

Nel colore della muffa puoi trovare un’indicazione del pericolo che ha per la salute.

Il livello di gravità è:

  • preoccupante
  • severo
  • molto pericoloso

Tre livelli e nessuno evidenzia positività e tantomeno è rassicurante, dal momento che le muffe sono sempre tossiche e mai vanno prese alla leggera. 

Le sostanze che qualsiasi muffa rilascia nella stanza sono sempre tossiche, in particolar modo per tuo figlio perchè scatenano malattie importanti, anche croniche, e allergie.

La sua salute ha la priorità su tutto.

 

Muffa verde 1: gravità preoccupante

Le muffe di colore verde sono molto preoccupanti e, ahimè, anche le più frequenti.

Crescono facilmente sugli schienali degli armadi e sulla parete proprio lì dietro.

Si tratta di Penicillium.

E’ molto diffusa nelle stanze perchè lì dentro trova condizioni ambientali perfette.

Ha bisogno di poca umidità non c’è alcun bisogno che ci sia condensa sulla pittura o sul pannello.

Inutile provare ad usare aceto dato che cresce persino sul limone (che è molto acido).

Cresce anche a basse temperature, addirittura vicine allo zero.
Un errore che verifico essere piuttosto frequente è tenere bassa la temperatura delle stanze in inverno. La muffa verde cresce sul cibo dentro il frigo, il freddo non la blocca.

La concentrazione delle sostanze che rilascia può arrivare a livello molto seri e questo espone soprattutto i bambini, a conseguenze per la salute.

Muffa verde 2gravità MOLTO PERICOLOSA

Esiste un’altra muffa verde il cui livello di gravità è MOLTO PERICOLOSO

Il suo nome è Aspergillus.

Respirare le sostanze che rilascia e le sue spore causa una grave infiammazione delle vie respiratorie (la temuta Aspergillosi).

E’ tra le muffe più preoccupanti, anche più della muffa nera tossica, dal momento che cresce tutto l’anno.

Non ha esigenze di umidità e di nutrienti particolari, pertanto compare senza problemi anche in stanze dove le condizioni sembrano essere sotto controllo.

Ama le pitture di bassa qualità, le schiene degli armadi e dei mobili in cartoncino e derivati del legno, i battiscopa in materiale composito.

Spesso ha un odore molto intenso, molto forte con quella sensazione di polveroso e pungente che penetra nel naso e che si fa ricordare.

Muffa marrone – grigia 1: gravità SEVERA

Queste muffe raddoppiano la loro pericolosità, ogni ora.

La loro velocità di diffusione e di crescita è incredibile.

Colpiscono principalmente le pareti e i pannelli isolanti e crescono con facilità su tappeti e moquette.

Se senti un odore polveroso e di muffa dove c’è un tappeto, presta attenzione.

Sono particolarmente pericolose per la salute del tuo bambino perchè causano irritazioni, infiammazioni e sensibilizzazioni alla pelle, agli occhi e alle mucose del naso.

Non raro il loro generare sinusiti.

Sono muffe persistenti, dalla velocità di crescita e di moltiplicazione elevata, ogni 30-60 minuti producono spore che riempiono l’aria.

Queste muffe hanno bisogno di una percentuale di umidità piuttosto alta per vivere e diffondere.
Questo significa che se crescono all’interno della tua stanza, il livello di umidità è elevato e va riequilibrato quanto prima e mantenuto basso in modo costante.

Durante l’inverno, 24 ore su 24, è importante controlli il tasso di umidità mantenendola ad un valore non superiore al 55%

Muffa marrone – grigia 2: gravità MOLTO PERICOLOSA

Tra le muffe grigie rientra l’Alternaria.

Di cosa va ghiotta questa muffa?

Di umidità alta e di depositi di polvere e sporcizia.

E’ molto presente all’esterno (se hai il giardino o ti trovi in una zona ricca di verde, questa muffa può crearti molti fastidi).

Le stanze che presentano, durante l’inverno, condizioni di umidità molto elevata, cioè sopra il 70 – 75%, ospitano con molta probabilità queste muffe.

Se il tuo bimbo ha l’asma, è indubbio che non puoi esporlo a queste muffe ogni inverno. Il rischio è che l‘asma possa diventare cronica.

Presta attenzione a mobili e armadi (che sono ricchi di cellulosa) e agli abiti, dato che i tessuti sono terreno ideale per queste muffe. Evita, infine, l’accumulo della polvere.

Muffa blu, verde o bianca: gravità SEVERA

Le muffe blu e le muffe bianche sono comunemente appartenenti al genere Penicillium.

Hai ragione, le muffe Penicillium sono state poco fa descritte nel gruppo delle muffe verdi.

Come puoi comprendere, non è possibile identificarle in modo preciso solo osservandone il colore.

Queste muffe si distribuiscono principalmente sulle pareti e si contraddistinguono per essere particolarmente aggressive, capaci, cioè, di degradare i materiali.

Se tuo figlio è sensibile alle muffe, o se lo diviene perché le hai in casa, l’esposizione lo mette a rischio di diventare allergico al Penicillium.

Per lui si traduce nell’obbligo di non poter più stare né frequentare luoghi dove essa sia presente.

La sfortuna vuole che non hanno bisogno di molta umidità le muffe blu, verdi bianche.
Gli angoli freddi delle pareti e le zone coperte da arredo o armadi, generano le condizioni ideali per queste muffe.

Muffa gialla, nera, rosa-rossa: gravità SEVERA

Respirare continuamente queste muffe in ambienti chiusi come la stanza da letto o il bagno, espone a rischi respiratori sia il bambino, sia l’adulto.

L’aria della stanza colpita da queste muffe risulta essere pesante da respirare, l’odore è intenso, penetrante, fastidioso.

Queste muffe si presentano “asciutte” e all’apparenza polverose.

Non richiedono molta umidità per trovare terreno ideale per crescere. Con il 65% – 70% diffondono e riempiono superfici estese.

Molto spesso contaminano i mobili, gli schienali dei guardaroba e degli armadi, i pannelli e i battiscopa in MDF, le pitture contenenti cellulosa.

Esistono diverse e numerose tipologie di muffe gialle che crescono in casa, e tra queste si hanno:

  • Mucor
    La muffa Mucor è una delle muffe a più veloce crescita ed è in grado di causare seri problemi di salute, tra i quali infezioni molto pericolose chiamate mucormicosi.
    Nella pratica invadono i vasi sanguigni rallentando e compromettendo l’apporto di sangue a organi e tessuti.
  • Epicoccum nigrum
    Il colore varia dal giallo all’arancio, potendo diventare anche marrone chiaro.
    Anche questo genere di muffa cresce molto in fretta e aderisce a qualsiasi superficie della casa, iniziando ad alimentarsi e proliferando su di essa.
    La puoi vedere crescere su cartongesso, legno, materassi, tappeti, pareti e arredi verniciati con pitture contenenti derivati del legno (es. cellulosa, metilcellulosa).

Muffa viola: gravità MOLTO PERICOLOSA

Le muffe di colore viola o rosa sono tipiche della specie Fusarium.

La loro parte visibile è a volte coperta da un rivestimento cotonoso, una barbetta.

Sono molto pericolose le micotossine sintetizzate da queste muffe che possono essere diffuse nell’ambiente assieme alla polvere e alle spore.

La micotossina è una molecola che le muffe creano e rilasciano quando sono in pericolo e si sentono minacciate, quando le condizioni ideali per il loro vivere cambiano e la loro sopravvivenza viene messa a rischio.

Spesso presenti sulle pareti dei bagni, ma anche nelle camere da letto, sulle pareti o sui soffitti dal momento che l’umidità in quei punti può essere molto elevata.

Avere un sistema di riequilibrio dell’umidità in grado di controllarla 24 ore su 24 ti garantisce di evitare la crescita di queste muffe la cui livello di gravità è molto pericoloso.

Muffa nera (black mold): gravità MOLTO PERICOLOSA

La muffa nera è MOLTO pericolosa e patogena – in grado quindi di causare malattie serie – tanto da essere stata soprannominata “black mold”, la muffa che fa paura.

Questa muffa è la Stachybotrys chartarum.

E’ una muffa che gradisce pareti ricche di cellulosa e tutto quanto derivi dalla cellulosa, quindi dove ci sia carta, cartongesso e legno.

Ha bisogno di percentuali di umidità molto alte se non proprio di acqua liquida per vivere.

Cartongesso umido o che si bagna, libri, carta da parati, legno, sono i suoi alimenti preferiti.

E’ capace di indurre malattie e problemi di salute con conseguenze anche letali, soprattutto sui bambini e sulle persone con un sistema immunitario indebolito o compromesso.

Le conseguenze più gravi che provoca sono:

  • perdita di memoria
  • collasso respiratorio
  • emorragia polmonare

In casa tua non deve mai esserci presenza di acqua liquida sulle pareti, sulle finestre, sul pavimento, perchè le muffe inizieranno a crescere.

 

“Muffa” arancione: gravità MOLTO PERICOLOSA

La “muffa” arancione spesso la trovi in bagno sulle linee di fuga delle mattonelle e delle piastrelle.

Non è una muffa, ma una colonia di batteri chiamati Serratia marcescens.

Li puoi notare crescere anche sulle saponette e su residui di shampoo.

Sono pericolosi perchè intaccano il sistema urinario causando infezioni.

 

Il massimo organismo di controllo e di prevenzione per la salute americano, il CDC (Centers for Disease Control and Prevention), afferma con forza che TUTTI I TIPI DI MUFFE SONO sempre pericolose e tossiche, inducono malattie e aggrediscono le difese immunitarie di bimbi e adulti.

Non è necessario che tu scopri che specie di muffa c’è sulla parete e neppure se ne cresce tanta o poca.

E’ fondamentale che tu la affronti subito, la elimini dalle radici, distruggi tutte le spore e rendi sana e salubre la stanza.

Inizia oggi stesso https://www.atumitalia.it/cosa-e/come-eliminare-la-muffa

Contatta l'esperto

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy