Umidità cos’è e perchè devi preoccuparti di lei quando hai muffa sulle pareti

Ti capita ogni volta che termini di fare la doccia di fermarti davanti allo specchio e con la mano lo liberi dalla condensa per poterti specchiare?

Quella è l’umidità.

L’acqua calda rilascia vapore acqueo nell’aria il quale si appoggia su tutte le superfici.

Dove ci sono differenze di temperatura tali da portare il vapore a condensare, si formano le goccioline di acqua, la condensa.

Sullo specchio pertanto vedi con i tuoi occhi un fenomeno fisico molto importante da considerare nel momento in cui nella tua abitazione hai un problema di muffa.

La condensa può avvenire anche in assenza di differenze di temperatura marcate tra aria (che contiene vapore acqueo) e la superficie con la quale entra in contatto.

Quando la quantità di vapore acqueo che un volume d’aria
ad una determinata temperatura può contenere, supera la capacità massima…

… tutta la parte in eccesso condenserà.

Non vedi il vapore acqueo sulle pareti che:

  • sono porose
  • sono assorbenti (non idrorepellenti es. le pitture lavabili-superlavabili, le anticondensa, gli smalti…)
  • sono di colore bianco – anche su quelle colorate fatichi a vedere il vapore acqueo

ma su di esse si crea lo stesso identico fenomeno che vedi sullo specchio.

Umidità assoluta e umidità relativa

L’aria che si riempie di vapore acqueo fino al massimo della sua capacità, la puoi chiamare umidità assoluta.

Per tutti i valori di umidità al di sotto della soglia massima (100% di umidità) ti trovi a considerare l’umidità relativa che viene misurata in percentuale.

Anche i battiscopa di legno possono inumidirsi molto facilmente.

Lo schienale dell’armadio che è fatto in materiale derivato dal legno e dalla carta la assorbe con estrema facilità – si è ammuffito per caso?

L’umidità contenuta nell’aria calda si sposta verso l’alto e arriva a bagnare gli angoli e i soffitti che, se hanno temperature molto più basse rispetto a quelle dell’aria e se perdono calore molto facilmente…

… spiegano benissimo il perchè la muffa abbia trovato proprio lì estrema facilità di crescita.

E ancora, l’umidità porta con sè sporco e pulviscolo che necessariamente si poserà sulle pareti e sui mobili.

Dalla polvere le muffe ricavano tutto il nutriente necessario alla loro crescita e vita. Ecco perchè anche basse percentuali di umidità relativa causano la comparsa e proliferazione di muffe.

E se non bastasse, l’ambiente umido, la superficie umida permette la crescita di microorganismi molto sgraditi: acari della polvere, batteri… che aumentano l’insalubrità generale.

E’ importante che tu sappia che chi ti ha detto che hai la muffa perchè c’è tanta umidità e hai bisogno di fare un cappotto esterno, senza avere approfondito con indagini anche strumentali…

… ti sta raccontando una verità che può nascondere delle insidie.

E’ innegabile che dove c’è umidità c’è muffa…

… ma quanta umidità serve perchè ci sia? Quanta perchè inizi a vivere la prima volta? Quanta perchè non smetta mai di crescere e, viceversa, perchè sia bloccata?)

Se non ti ha dato risposte precise, dire che c’è umidità e, rincarandoti la dose, attribuire al come vivi in casa tua il motivo della crescita di muffa, è un po’ come aver scoperto l’acqua calda.

Hai di certo avuto modo più di qualche volta di inumidire una spugna: in quanto tempo assorbe l’acqua? Pochissimi secondi.

Lasciata ad asciugare a temperatura ambiente sopra un ripiano, quanto impiega per tornare ad essere asciutta e secca?

Un’immensità di tempo in più rispetto a quanto occorso per inumidirsi.

Questo è il come l’umidità si comporta sulle pareti delle tue stanze.

Pittura e intonaco, prima che riescano a restituire all’ambiente l’umidità raccolta, possono impiegare tempi molto, molto lunghi.

E questa lentezza nella cessione dell’umidità agevola le muffe, permette loro di mettere le radici perchè la superficie perfetta alle loro esigenze l’hanno trovata.

Tanta più umidità riesci a far uscire dalla tua abitazione in modo continuo e ininterrotto durante le 24 ore, maggiore difesa contro le muffe hai.

Quanto più potere nell’uccidere le muffe fino alle radici e distruggere le spore ottieni dal sistema di sanificazione, tanto più crei un ambiente salubre e previeni la proliferazione delle muffe.

Quanto più sei in grado di proteggere in modo funzionale le aree e le pareti vulnerabili e sofferenti, senza dover pensare a cappotti e rivestimenti…

… tanto più riesci a creare le condizioni inadatte alla crescita delle muffe e ripristinare un equilibrio ideale all’interno delle stanze.

Il sistema di Lotta Integrata alla Muffa pone le sue basi su queste e molte altre conoscenze, mirate ad aiutarti a ritrovare la condizione di benessere e di equilibrio che per qualche motivo, in casa tua, è venuta a mancare.

Agisci contro le muffe in modo corretto, inizia compilando il questionario di valutazione preliminare gratuita:clicca qui

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy