Strategie antimuffa fai-da-te: le 3 ragioni per cui è decisamente meglio se le eviti! (1 di 5)

Se hai un problema di muffa che si ripropone di anno in anno sui muri di casa tua, allora sono sicuro che avrai già provato un sacco di “soluzioni” diverse per eliminarla.

Metto le virgolette su soluzioni non a caso: sono altrettanto certo che niente di ciò che hai fatto finora ha funzionato sul serio.

Le ripugnanti infestazioni possono essersi spostate da qui a lì, possono essersi sbiancate o scolorite – ma, alla fin fine … rieccole!

Rispuntano fuori come per magia.

Immagino che a questo punto ti starai mettendo le mani tra i capelli e – sconsolato – ti starai chiedendo:

“Ma che posso fare ancora per far sparire quello schifo da casa mia?”

 

E allora eccoci al punto:

lo SO che ci stai pensando e che adesso lo starai per fare.

Lo SO che in preda alla disperazione ti sei diretto verso il tuo computer.

SO che lo hai acceso e che ti sei piazzato comodamente davanti a internet per cercare la risolutiva… SOLUZIONE FAI-DA-TE!!!

 

Avanti, ammettilo! 🙂

 

Le 3 soluzioni fai-da-te che puoi scovare navigando:

 

  1. i rimedi naturali della nonna

 

per esempio: riempire la vaschetta dell’acqua del termosifone, spargere bicarbonato come se piovesse nei cassetti o direttamente a badilate sui muri, comprare quei meravigliosi “deumidificatori” a scatoletta nei supermercati…

o ancora: lampade di sale, erbe varie e vapori balsamici

antimuffa2

ecco, non sto dicendo che siano delle grandi “sciocchezze”, ma – SICURAMENTE – non possono essere catalogate se non come cure palliative.

Non certo risolutive.

Magari confonderanno un po’ le acque rendendo gli odori meno fastidiosi, ma  quello che è certo è che la muffa continuerà a proliferare e a soggiornare a casa tua.

E forse non si accontenterà solo delle pareti, ma troverà soddisfazione nel sedimentare sui tuoi vestiti e – quindi – nei tuoi armadi.

Insomma: con questi rimedi i maledetti funghi se la prenderanno comoda e non si scolleranno mai più. Rimarranno a farti compagnia a vita.

Vuoi DAVVERO questo?

 

  1. i rimedi che trovi al supermercato: la candeggina

 

Anche la candeggina in realtà potremmo farla rientrare tra i “rimedi della nonna” – con l’aggravante, però, che NON è affatto naturale.

È invece una bomba tossica che, tra l’altro, ottiene gli stessi vani risultati.

A te può sembrare che funzioni perché in effetti riesce nello sbiancare le chiazze verdastre.

Ti illude di aver vinto la battaglia, ma – in realtà – sta solo per ballare sulla tua testa. Come i vietcong nei loro super tunnel.

Mentre gli americani sganciavano bombe a più non posso, gli astuti vietcong se ne stavano nei loro cunicoli a studiar strategie di guerriglia e a rintanarsi comodi comodi: le armi americane non riuscivano ad entrare nelle loro tane.

Lo stesso funzionamento vale per la candeggina: puoi scagliare finché ti pare la sua tossicità sulle tue pareti, ma non riuscirà mai a infilarsi nelle microporosità dei muri.

L’ipoclorito di sodio (il suo principio attivo) – in questi casi – rimbalza indietro.

Può fare uno sterminio di batteri sulle superfici compatte, ma è totalmente INEFFICACE su quelle porose.

E quindi eccoti la ripugnante muffa – di nuovo! – che si metterà ancora e per sempre comoda a casa tua.

 

  1. la miscela fatta in casa di ipoclorito (candeggina) e detersivo per i   piatti

 

No, non ti sto prendendo in giro. antimuffa3

Quando agli inizi ero nella tua stessa condizione – mi è capitato di leggere anche questo: in pratica ti viene proposto di mescolare candeggina e detersivo per i piatti con questa geniale spiegazione

“I tensioattivi contenuti nel detersivo aiutano l’ipoclorito a penetrare nelle porosità”

A parte che non è affatto garantito che i tensioattivi contenuti nel detersivo per i piatti siano compatibili e quindi che agiscano così come si vorrebbe.

Ma soprattutto: mi vengono in mente con allarme le ore di laboratorio di chimica delle superiori.

Ritorno inquietantemente col pensiero alla faccia del professore quando ci VIETAVA con parole al limite dell’insulto di miscelare di nostra iniziativa alcunché di chimico se non volevamo, come minimo, intossicarci coi vapori.

antimuffa4

Il passo successivo era la possibilità di bruciarsi i capelli.

Per arrivare infine alla terribile possibilità – certo, nei casi di super sfiga – di far esplodere la scuola.

E mi domando, quindi, come sia possibile leggere consigli del genere su internet.

Allora ti scongiuro, lascia perdere: NON rischiare con inutili e pericolosi espedienti.

Quando si ha a che fare con sostanze potenzialmente pericolose, è molto meglio abbandonare l’idea del fai-da-te e lasciare invece agli esperti.

Faresti mai la manutenzione della tua caldaia da solo?

Ecco, allora metti giù la candeggina e il detersivo per i piatti e rilassati: tanto non avrebbe mai funzionato.

 

VUOI SAPERE ALLORA QUAL È LA SOLA E UNICA SOLUZIONE CONTRO LA MUFFA?

 

La soluzione è semplice e indolore: si chiama lotta integrata.

Ovvero: la formula segreta di Atum.

E’ fai-da-te nel senso che la puoi utilizzare facilmente (e senza esplosioni!) da solo, ma è il frutto di ricerca in laboratorio da parte di centri universitari italiani e stranieri (E.C.M.R).

Quindi è la formula segreta messa a punto da super esperti – altro che rimedi fatti in casa!

Ci son voluti studi, prove e incroci di dati per ottenere ciò che su internet vogliono spacciarti come semplicissimo.

Eliminare sul serio la muffa non è un gioco da ragazzi.

Bisogna conoscerla a fondo – capire di cosa è capace.

 

E trovare un antagonista più furbo di lei capace di stanarla dai suoi cunicoli/porosità.

 

In soldoni: l’unico capace di combattere un fungo malefico è un altro fungo – buono però.

Questo meraviglioso alleato si chiama LIEVITO.

Ed è senza dubbio il nostro supereroe.

Quello che riesce laddove niente e nessun altro ha potuto finora.

Arrivando a sciogliere ogni componente della muffa, comprese le spore.

Biodegradando la maledetta ed autobiodegradandosi in 96 ore al massimo.

 

E poi stop. Piazza pulita. In casa tua l’aria sarà sanificata e l’ambiente salubre – finalmente sgombro da quelle fetide infestazioni.

 

Vuoi trovare veramente la soluzione al tuo eterno problema di muffa su internet?

 

Allora clicca qui sotto…

E grazie ad ATUM finalmente ci riuscirai!!

 

Saluti e alla prossima!

Denis

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy