Se hai muffa evita questo tipo di umidità

Ricordo che quando ero piccolo sui termosifoni delle camere da letto e del soggiorno erano agganciati dei contenitori che mi incuriosivano: “A cosa serviranno?” Mi chiedevo.

Hai presente il contenitore in ceramica che viene agganciato al calorifero e riempito di acqua per evitare che l’aria si secchi troppo?

foto umidificatore per termosifone con acqua. Muffa

Il problema grosso in camera mia era che ogni inverno, per molti anni, la muffa tornava puntuale come un orologio svizzero: sugli angoli in alto della parete a Nord e attorno la finestra.

Non perdeva un appuntamento eh!
Immancabile compagna molto detestata.

Solo oggi mi rendo conto quanto sbagliato era creare vapore dentro la camera con l’umidificatore per il termosifone.

Il perchè è presto detto: dove c’è muffa c’è sempre vapore in eccesso.

Anche se a te sembra che non sia molto, per la muffa che cresce sulle tue pareti è, invece, in super abbondanza.

Se ce ne fosse di meno, muffa non ne avresti e l’odissea che stai vivendo sarebbe a te sconosciuta.

Evita questa abitudine se hai muffa nella stanza

Ancora oggi mi capita di notare che parecchie famiglie hanno l’abitudine di utilizzare questi umidificatori agganciati ai termosifoni.

Tutte loro, ahimè, hanno la muffa sulle pareti, sui mobili e negli armadi.

Con un’umidità dell’aria di casa superiore al 55%, le muffe presenti crescono, si nutrono e si moltiplicano raddoppiando ogni ora la quantità di spore prodotte.

L’umidità dell’aria aumenta moltissimo a causa del vapore rilasciato in modo constante da quell’umidificatore (lo fa anche se il riscaldamento è spento e il termosifone è freddo).

Se ti chiedessi di asciugare un ripiano che è umido con un panno, prima lo inumidisci oppure lo usi da asciutto?

Tu hai bisogno di 'asciugare' l'aria della stanza, non di aggiungere umidità e vapore.

Ti voglio dare un altro suggerimento (utile se scaldi usando una stufa a pellet):
abbandona l’abitudine di mettere un contenitore pieno d’acqua sopra la stufa a pellet.

Come per l’umidificatore, anche questo aumenta la quantità di vapore (di umidità) nelle stanze.

E’ vero che la stufa a pellet può darti una sensazione di aria troppo secca, ma se hai muffa sulle pareti significa che l’umidità è più che sufficiente (di certo è abbondante per le muffe).

Un’azione molto utile che puoi fare è misurare il valore di umidità relativa della stanza che ha problemi di muffa.

Misura durante le 24 ore senza interruzione e per almeno 20 giorni.

Guarda questo video:

spiego come misuro l’umidità e la temperatura delle stanze durante le verifiche e i sopralluoghi che eseguo.

Misura per  poter avere dei dati (scientifici) che ti permettono di capire se hai bisogno di aumentare l’umidità della stanza o, forse, è più opportuno che la tieni più bassa durante tutto l’inverno.

Immancabile, infine, il consiglio di eliminare la vitalità delle muffe fin dentro le microporosità della pittura e dei materiali.

L’antimuffa spray alla candeggina sbianca e nasconde le muffe, Atum le elimina.

Ad maiora
Andrea

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy