Qual è la decisione migliore da prendere quando hai muffe in casa

Qualche week end fa ho ospitato a casa due amici che sono venuti a salutarci.

Sono cari amici di vecchia data e siamo molto affezionati a loro (anche Emma sebbene li conosca da non molto, in fondo ha solo 5 anni).

Mi lascia sempre un po’ stupito – ma anche divertito lo ammetto – la completa mancanza di percezione di cosa sia realmente il freddo molto umido che abbiamo a Treviso.

Loro provengono da un’isola, la Sardegna, dove in questo inverno 2016-2017 hanno avuto anche temperature quasi estive (parliamo di 20-22 gradi in alcune zone a Dicembre ).

Arrivati “in continente” hanno sofferto un bel po’ la penetrante umidità che, assieme alla nebbia, gli ha raffreddato le ossa.

Io ero estremamente contento di poter far loro trovare una casa confortevole e asciutta – la stufa a pellet è una delle migliori soluzioni se vuoi asciugare l’aria di casa.

Al pensiero che fino a non molto tempo fa avrei avuto imbarazzo nell’ospitarli per via della muffa che avevo… rabbrividisco al pensiero, tempi ormai lontani.

In verità non è l’imbarazzo ciò che ti deve spaventare se hai muffa in casa!

Sebbene li conosciamo da molto tempo, la distanza non permette di sapere lo stato di salute o le problematiche vissute in precedenza.

Non è il loro caso, sono amici dalla salute invidiabile.

Ma se pensi a te stesso quando hai ospiti in casa, capisci benissimo il senso di responsabilità che vivi.

L’ultima cosa che vorresti è che un tuo ospite possa star male per condizioni legate alla tua casa – che quindi puoi controllare.

Di certo non puoi avere controllo su freddo e umidità esterna… ma per quanto riguarda il clima e la salubrità della tua casa sì!
Puoi scegliere di far trovare un ambiente perfetto e sano.

Oppure puoi rimanere col pensiero che un effetto negativo sul loro stato di salute possa accadere.

Parlavo con loro delle vicissitudini di salute di Emma e della risoluzione dei misteriosi problemi alle vie respiratorie risolti dopo che li ho collegati alla presenza delle muffe.

Gli amici mi dicono che la muffa è un problema molto sentito anche nell’isola!
Ne sono consapevole, numerosi contatti e clienti sono sardi.

So bene che la muffa tossica non è un problema esclusivo di questa “conca umida” che è il Nord Italia.

Ma dai racconti che mi hanno fatto è ben più presente e frequente di quanto potessi pensare.

La muffa cresce ovunque ci sia umidità a sufficienza e nutrienti a disposizione (che essa può ricavare dai materiali e dalle superfici che invade)

Non viene risparmiato nessun luogo.

E il NESSUN luogo è molto importante, presta attenzione a quanto sto per dirti.

Immagina che uno dei miei due ospiti potesse soffrire di qualche allergia o non fosse in condizione di salute ottimale.

La muffa e le spore avrebbero potuto aggredirlo e il suo sistema immunitario non riuscire a far fronte ad esse per difenderlo.

Minuscoli frammenti dei funghi che si disperdono nell’aria di casa sarebbero finiti all’interno dei suoi polmoni depositandosi.

Perchè è in questo modo che scatenano le reazioni allergiche.

Sono in grado di rilasciare molecole che inibiscono la risposta infiammatoria dell’organismo (che è una vera e propria arma difensiva di cui disponiamo) garantendosi la strada spianata per impradonirsene.

Si traduce in muffe ancorate nei polmoni che crescono indisturbate.

Quale peggior regalo di benvenuto avrei potuto fargli riempiendo di funghi vivi e vegeti la sua gola, i bronchi, le mucose?

Hai la possibilità di continuare a correre il rischio di vedere compromessa la tua salute e quella di chi sta con te, oppure puoi debellare le muffe vive e le spore che riempiono l’aria di casa tua.

La realtà e i dati scientifici di cui disponiamo ti possono insegnare che la strada corretta da seguire per vivere bene è quella di essere protagonista delle tue scelte e delle tue decisioni.

Affidati quindi non tanto al guru di turno, bensì alla tua capacità di decisione, senza delegare e dipendere da altre persone dato che si tratta della tua salute, quella dei tuoi ospiti o dei tuoi figli.

Agisci subito se hai già sintomi e presenza di muffa in casa, rivolgiti al vero esperto di muffa.

Alla prossima,
Denis

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy