Ombre di Muffa dietro l’armadio: quando la muffa terrorizza

Avresti mai detto che un’ombra può essere, in camera, la causa dai tuoi mali?

Per i bambini una delle cose che più incute loro terrore, è il vedere un’ombra, in lontanaza, dentro una stanza nella quale vogliono entrare, ma non lo fanno perchè li terrorizza.

Esiste per qualsiasi bambino una stanza che più di altre è in grado di spaventarlo, di farlo sussultare e tenerlo distante, che non gli permette di avvicinarsi perchè quell’ombra potrebbe rapirlo e farlo scomparire per sempre.

Giovanni era un bambino coraggioso, di quelli ai quali l’intraprendenza non mancava e non si tirava indietro nell’andare a scoprire cose nuove.
I suoi amici lo ammiravano per questo.

Eppure anche Giovanni, rientrato a casa, veniva terrorizzato da qualcosa: un’ombra.

Quell’ombra non lo faceva dormire. La vedeva allungarsi dalla sedia di una camera nella quale aveva il divieto di entrare, la nonna era stata severissima nell’ordinarglielo, e questo lo spaventava ancora di più.

Cosa si nascondeva dentro quella stanza proibita, dove c’era quell’ombra sconosciuta?

Temeva che avrebbe potuto prendere vita, raggiungerlo e impadronisri della sua vita.

Ha vissuto così per anni fino a quando, un giorno, andando contro l’ammonimento di sua nonna, aveva deciso di capire cos’era quell’ombra dentro la stanza.
Voleva capire se era veramente in grado di fargli del male oppure no.

Aveva il bisogno di conoscere, di capire, perchè solo così avrebbe smesso di avere paura, non avrebbe più avuto il dubbio di cosa sarebbe stata in grado di fargli.

MA di quale ombra pericolosa per tuo figlio sto parlando io?

L’ombra alla quale faccio riferimento, è per te la causa di ansia, disperazione e malessere, che sopporti e vivi da diversi anni.

Non ti spaventa a morte come quella che ossessionava Giovanni perchè temeva che poteva animarsi e inghiottirlo mentre dormiva.

Nel tuo caso quell’ombra è in grado di causare problemi di salute a tuo figlio, e non perchè è un’entità sovrannaturale malefica che detesta i bambini piccoli, ma perchè è complice di un’azione subdola, invisibile, temibile che tutti i giorni aggredisce senza pietà l’organismo di tuo figlio indebolendolo.

Tra brevissimo ti svelo cosa nasconde quell’ombra e cosa ha a che fare con la muffa, dal momento che di muffa mi occupo, e non di paure infantili – non ho cambiato professione 🙂

In casa tua possono essere state create, senza tua colpa nè volontà, condizioni perfette per la crescita di muffe.

Esigenze di spazio in camera o necessità dettate dal design di mobili e arredi, creano le condizioni perfette perchè le muffe aderiscano alle pareti e inizino a crescere e moltiplicarsi.

Tu non te ne rendi conto, sei all’oscuro di tutto, e loro intanto si espandono indisturbate su una parte di parete che tu non puoi vedere.

Tutte le altre pareti e il soffitto rimangono sane, non presentano nemmeno un puntino di muffa, ma quella specifica porzione di muro nascosto ai tuoi occhi, invece, è un focolaio vivissimo.

Credi di avere una stanza sana, salubre, e invece ti trovi a scoprire che sostanze tossiche per la salute del bambino vengono continuamente rilasciate nell’aria dalle muffe, senza sosta, facendolo ammalare e indebolendolo fisicamente.

E’ arrivato il momento di rivelarti cosa è questa ombra e cosa ha a che fare con le muffe.

Esiste un effetto, non molto conosciuto, che vede protagonisti gli armadi – cassettiere e anche pensili – sprattutto quelli nelle camere da letto, che fa crescere le muffe.

E’ chiamato “ombre di muffa”!

Dovuto all’effetto “isolante” dell’armadio nei confronti della parete di fronte la quale è posizionato, si crea una differenza di temperatura che riesce a creare le condizioni perfette per la crescita della muffa.

In pratica, e senza entrare troppo nei tecnicismi di leggi fisiche e di termodinamica, l’armadio posto di fronte ad una parete, senza prestare attenzione ad alcune fondamentali accortezze, si comporta come un vero e proprio pannello isolante.

Il problema sorge perchè questo suo “effetto isolante”, genera una barriera per l’aria calda della stanza che non riesce a raggiungere la parete che sta dietro l’armadio.

Se, quindi, tutte le altre pareti godono del riscaldamento derivato dall'aria calda della stanza, quella specifica parete sarà sempre ad una temperatura inferiore.

Trovandosi anche solo ad 1-2°C più bassa rispetto al resto delle pareti, lì dietro si forma condensa.

Oltre al danno dell’abbassamento della temperatura, c’è anche la beffa di un non corretto movimento dell’aria dietro e sotto l’armadio, che invece naturalmente avviene dove non ci sono armadi e cassettiere – o dove questi sono posizionati in modo corretto.

L’aria calda che va verso l’alto e l’aria fredda che scende verso il basso creano il movimento d’aria.

Dietro l’armadio, quindi, hai una vera e propria “serra” ideale perchè le muffe crescano indisturbate.

Spostandoloe vedrai che la muffa ha la forma dell’armadio stesso – o del pensile: è l'”ombra del mobile” trasferita sul muro sottoforma di muffe tossiche.

Oggi l’arredo design punta all’estetica e poco alla funzionalità, soprattutto non considerando questi fattori, importanti nel garantire salubrità della camera.

Cosa devi, quindi, assolutamente fare per evitare l’ombra di muffa dietro l’armadio della camera dei bimbi?

  1. mantieni una distanza di 10cm tra parete e armadio
  2. fai in modo che la base dell’armadio sia rialzata dal pavimento di qualche centrimetro
  3. evita di avere armadi e cassettiere con lo zoccolo alla base che fa da barriera all’aria

Sono piccoli accorgimenti che cambiano radicalmente le sorti della camera dall’attacco delle temibilissime muffe alle pareti dietro armadi, cassettiere e pensili.

Ricorda:
nelle stanze che con il passare degli anni diventano sempre più “a tenuta ermetica” per via dei nuovi serramenti, la concentrazione di umidità interna raggiunge livelli elevati in fretta.

In queste condizioni bastano piccole differenze di temperatura per far condensare l’acqua sulle pareti, e non è nemmeno necessario che l’umidità condensi per permettere alle spore delle muffe di “spuntare” e dare vita a colonie di muffa infestante.

E’ sufficiente che rimanga intorno al 60-65% per creare ottime condizioni di crescita.

Tuo figlio sarà orgoglioso di te se salvaguardi la sua salute e il suo benessere, e saprà certamente perdonare una tua “leggerezza di design” se il suo armadio è più staccato dalla parete e non ha uno zoccolo come “arredatore d’interni vorrebbe”.

Se ti trovi nella condizione di pareti che soffrono già di “ombra di muffa”, la prima cosa che devi preoccuparti di fare è uccidere ed eliminare tutta quella muffa al più presto.

Puoi con Atum sanificare in modo completo e profondo, arrivando alle radici di quelle muffe, sotto le pitture, uccidere le spore e sanificare anche l’armadio.

E’ certo che le spore sono appoggiate allo schienale del mobile e che sono anche penetrate al suo interno, mettendo a rischio gli indumenti, che a contatto con la pelle delicata di tuo figlio gli causano irritazioni e rash cutanei.

Solo Atum ti permette di sanificare anche l’armadio e l’interno dell’armadio senza timore di “scioglierlo” con sostanze chimiche aggressive o di macchiarlo irrimediabilmente.

Acquista adesso il kit per sanificare la parete che presenta l’ombra di muffa!

Elimina adesso la muffa da dietro l’armadio

Ah, quasi dimenticavo!

Giovanni alla fine ha scoperto cosa era quell’ombra spaventosa che ogni notte lo terrorizzava.

Era l’ombra di un pupazzo, di un gatto enorme che la nonna teneva in quella camera, sopra una sedia che, con la complicità della luce dei lampioni esterni e della luna, si allungava sul pavimento.

Giovanni ora sta bene e vive serenamente la sua età adulta.

Fai che anche tuo figlio viva la sua età adulta senza problemi e in modo sereno.

Evita subito che la muffa cresca in camera sua, distruggila oggi stesso se si è già formata sulle pareti!

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy