Sbiancare candeggiare le muffe non significa ucciderle

E’ esistita l’era in cui si combatteva la muffa basando il risultato ottenuto solo sulla presenza/assenza della macchia sulla parete.

Puntini e macchie nere che prima c’erano e poi magicamente sparivano, facevano pensare che tutto fosse risolto, sistemato.

La realtà dei fatti è che dopo qualche giorno tornavano e si doveva ricominciare tutto d’accapo.

Vogliamo farti capire perchè se la muffa diventa bianca ci sono conseguenze per te negative, e in che modo la lotta integrata alla muffa ti aiuta. Fra poco approfondiamo il discorso

Prima è giusto accennare di quest’epoca, durata molti decenni che purtroppo ha lasciato un segno, un’abitudine dura da perdere.

La muffa sbiancata/candeggiata significa aver agito correttamente.

E questo modo di fare vinceva sul fatto che la muffa tornava in continuamente e costantemente!

Non importava se si riformava, non importava se si doveva utilizzare candeggina in continuazione.

Questo modo di agire appreso è difficile dall’essere abbandonato. Ancora oggi.

Fortunatamente sappiamo che le spore microscopiche e le radici invisibili creano danni estremamente gravi.

La varechina sbianca la muffa, il prodotto contenente cloro sbianca la muffa.

L’insegnamento, quindi, qual è?

Che il non vedere più sulla superficie la parte visibile delle muffe non significa che tutta la muffa è stata uccisa.

Il cloro puzza, è irritante per gli occhi, è tossico, brucia le mucose… e sbianca le muffe.

Per avere la certezza di uccidere tutto quello che compone le muffe bisogna che arrivi alle loro radici nascoste sotto lo strato di pittura, e distruggi tutte le spore che contaminano la stanza con muffa.

Nessuno dei prodotti dei Kit Atum – Antago e Dedalo – contiene questi componenti chimici.

Ecco perchè dopo aver utilizzato Antago e aver spazzolato le superfici la muffa non si sbianca.

Ecco perchè dopo aver spruzzato Dedalo e averlo lasciato asciugare, gli aloni rimasti non saranno sbiancati.

Ma, a differenza dell’ipoclorito di sodio e del cloro, le muffe visibili, le loro spore e le radici – le ife – saranno state uccise e distrutte.

 

Puoi decidere di sbiancare le muffe ma in NESSUN MODO avere la certezza di aver correttamente sanificato la stanza salvaguardando la salute del tuo bambino.

Oppure, puoi decidere di uccidere e distruggere tutto quanto costituisce le muffe, visibile e invisibile, agendo in modo corretto .

Per non vedere più quelle macchie, quei puntini e quegli aloni utilizzerai una specifica pittura o un prodotto funzionale appropriato che ti permetterà di difendere correttamente la parete dalla crescita delle muffe, completando il ciclo di lotta integrata.

RICORDA: nè Antago nè Dedalo contengono sostanze chimiche tossiche e nocive per la salute.

Ci perdonerai se teniamo molto di più alla tua salute e a quella dei soggetti più piccoli e deboli, piuttosto che a dar soddisfazione agli occhi che non vorrebbero vedere le macchie sul muro.

 

Per sapere come trattare correttamente le muffe Compila il questionario di analisi della muffa

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy