Come riesci ad uccidere le muffe dalle radici

Arrivare in profondità fino alle radici delle muffe significa togliere loro vitalità.

Senza fare questo la muffa trona a crescere.

Il prodotto contro la muffa si ferma prima, non annienta le radici, ma in compenso fa tanto odore tossico ed è pericoloso.

Esiste un sistema capace di disintegrare le radici delle muffe, dentro i micropori della pittura, grazie all’azione combinata di un fungo buono che annienta il fungo cattivo.

Lascia che ti dica come agisce e come arriva a bonificare la stanza dalla muffa visibile e invisibile.

Prima però permettimi di svelarti perchè i prodotti contro la muffa non hanno efficacia.

Le muffe sono molto di più di una semplice macchia e spruzzare il prodotto e farlo agire per qualche ora dà solo un magro risultato: sbianca la muffa e smacchia la parete.

Saremmo tutti contenti se bastasse una spruzzata e una passata di panno.

Ahimè è tutta un’altra storia.

Le radici sono in profondità…

Mentre il prodotto si ferma in superficie…

e la muffa torna.

Cosa blocca l’antimuffa nonostante contenga varechina che è risaputo è un prodotto aggressivo e pericoloso?

Sulla superficie delle muffe c’è una “gelatina” trasparente ed è su questo che si annulla il prodotto chimico.

Spesso capita che la varechina non riesce nemmeno più a sbiancare la macchia.

La muffa deve essere sconfitta e non deve tornare.

Abbandona l’idea del “facile e a pochi soldi” oramai si sa che non dà il risultato cercato.

Qui si tratta della salute di tuo un figlio messa gravemente in pericolo dalla tossicità delle muffe e delle loro spore.

  • La muffa inizialmente è sempre invisibile
  • Questo significa che avvelena ancor prima che tu inizi a vederla
  • E il problema è diventato ormai grave quando la vedi e quando ne senti l’odore

Come si supera la barriera che la muffa usa a sua difesa.

Abbiamo detto che è possibile superare questa “pellicola” che si trova sulla superficie della muffa e la buona notizia è che il Sistema per riuscirci esiste

Ed ora te lo rivelo.

La natura è capace di creare sistemi di difesa incredibili, ma allo stesso tempo sviluppa metodi di attacco impensabili.

Nel caso delle muffe un fungo buono, naturalmente ostile alle muffe, disgrega il fungo cattivo iniziando proprio dalla superficie.

Liberata la parte più esterna della muffa e della pittura dalle tante sostanze che si sono depositate e che quel brutto fungo stesso ha creato, si ottiene l’accesso al cuore pulsante che mantiene viva la muffa: le radici.

Il motore che devi sabotare e mettere fuori gioco…

Ed esiste un solo modo per riuscirci che io ti sto rivelando.

Un Sistema che agisce senza bisogno di creare odori tossici e velenosi e che agisce senza bisogno di usare prodotti chimici pericolosi.

A questo speciale modo di agire abbiamo dato il nome di Lotta Integrata alla Muffa.

Si compone di due prodotti liquidi che non fanno odore, non rilasciano sostanze chimiche, non hanno tossicità e che sfruttano l’azione del fungo buono.

AVERE LA CERTEZZA CHE LA MUFFA NON RITORNI

Un principio sconosciuto e che sta alla base del ritorno delle muffe prende il nome di diluizione delle spore.

Hai già fatto qualcosa sulla muffa perchè è quasi impossibile riuscire a sopportare la vista di quelle macchie e di quegli aloni.

Hai preso la varechina (il flacone che avevi in casa), l’hai spruzzata sulla parete dove la muffa torna sempre (o l’hai messa su uno straccio bagnandolo per bene) e poi hai strofinato per pulire.

La macchia si è tolta, è svanita perchè candeggiata e scolorata…

E il principio di diluizione delle spore è stato rispettato.

Purtroppo non è una cosa positiva, tutt’altro.

Lo straccio ha distribuito le spore tutt’attorno alla zona da dove la muffa ha iniziato a crescere…

ampliando la superficie contaminata e sulla quale la muffa potrà, adesso, crescere più facilmente.

Se la varechina o il prodotto antimuffa riuscisse a “far esplodere” le spore (immaginali come dei semini piccolissimi) sarebbe fantastico…

La verità è che non riesce minimamente a scalfirli e tu non ci puoi fare nulla, non hai alcuna responsabilità sull’inefficacia della varechina (che è stata creata per togliere le macchie e non per disintegrare un fungo microscopico).

Le spore si sono distribuite ovunque, la pittura è stata inumidita di più di quanto già lo fosse, le radici sono rimaste intatte…

La muffa è bella e servita.

“Andrea, ora ho capito. Come posso distruggere la muffa?”

Abbiamo fatto chiarezza che è fondamentale evitare di strofinarla.

L’azione che un metodo di abbattimento delle muffe deve eseguire, fa affidamento su due fasi.

FASE 1

Disgregare la parte superficiale della muffa sguinzagliando il fungo buono.

Contemporaneamente, disciogliere la patina trasparente e tutto lo sporco che questa riesce ad intrappolare, sulla quale varechina e prodotto antimuffa si “spengono” (si annullano).

Liberare i micro pori della pittura e dei materiali dove la muffa è cresciuta permette di spalancare la via all’ingresso del prodotto che disintegrerà le radici e farà letteralmente esplodere le spore della muffa.

FASE 2

Arrivare alle radici delle muffe – dette ife – e intercettare tutte le spore che sono diffuse nell’aria di tutta la stanza e presenti su qualsiasi superficie ci sia al suo interno.

Il prodotto deve penetrare, deve percorrere la stessa strada che le radici percorrono, senza tralasciare nemmeno un centimetro quadrato.

Pennellare una pittura o stendere un qualsiasi prodotto che copre, è un lavoro che dà risultati scarsi e molto spesso nulli.

 L’azione che esegue il prodotto della fase 2 è la bonifica completa della stanza.

Portare quanto più vicino possibile allo zero la contaminazione causata dalle muffe, senza esporti al rischio di intossicarti…

Avendo la garanzia che la vitalità della muffa viene tolta, con l’assoluta certezza che non ci saranno odori insopportabili e velenosi come accade usando quegli altri prodotti chimici tossici. 

Lo sapevi che è sufficiente una macchia di muffa della dimensione dello schermo del tuo cellulare per riempire di spore tutta la stanza?

DI COSA E’ COMPOSTO IL SISTEMA CHE TI AIUTA CONTRO LA MUFFA

Il cuore pulsante è costituito da due prodotti liquidi inodore e atossici, che utilizzi da solo, sono molto semplici da applicare:

    1. Antago:
      è il prodotto che abbiamo sviluppato utilizzando i lieviti, i funghi “buoni” che sono antagonisti del fungo “cattivo”, la muffa.
      Le molecole di Antago si legano a quelle delle muffe, iniziando a disgregarle e incapsulano le spore.
    2. Dedalo:
      elimina le ife e le spore arrivando dentro le microporosità della pittura e dei materiali.
      Va sempre usato dopo Antago.
      Dedalo causa un danno mortale irreversibile sulle pareti delle spore e le lascia senza scampo.
      E se non bastasse, penetra nelle microporosità della pittura per eliminare la vitalità delle radici delle muffe.

Sono due prodotti:

  • atossici
  • inodore
  • privi di rischi per le persone e l’ambiente
  • che non rilasciano sostanze volatili pericolose (VOC)
  • biodegradabili al 100%
  • da utilizzare su qualsiasi materiale (ad eccezione di libri, riviste e apparecchi elettronici in tensione)

Sono studiati per eseguire la bonifica delle stanze tramite il “fai-da-te”, che ti fornisce massima libertà organizzativa e sicurezza nell’esecuzione.

Chiedi oggi stesso che il tuo problema venga valutato da un esperto nella lotta alla muffa:

compila il questionario di analisi senza alcun obbligo successivo da parte tua!

Ti contatterà per fornirti tutte le informazioni e le metodologie per distruggere le muffe.

Compila il questionario iniziale Non ti obbliga a nessun acquisto

Ci impiegherai 2 minuti appena.

 

Privacy Policy