Come i produttori riempiono di soldoni le loro tasche anno dopo anno senza fare niente per aiutarti (4 di 5)

Hai presente l’eterna trafila dei vari prodotti per “eliminare” la muffa?

Di certo anche tu l’avrai provata, se hai l’invasione degli orridi funghi in casa.

Pensi di aver fatto la tua parte per debellare gli schifosi invasori e invece ti accorgi che sei stato sconfitto.

I vietcong stanno ballando sulla tua testa.

Perché, maledizione?” – ti starai giustamente chiedendo.

Beh, sono qui per questo.

Sono pronto a svelarti le VERE cause per cui nessun prodotto e nessun produttore potrà mai essere leale con te e offrirti DAVVERO un prodotto che funziona.

 

Le 8 fondamentali informazioni che le aziende chimiche e i produttori NON ti riveleranno MAI:

  1. E’ assolutamente INUTILE trattare la muffa solo localmente (cioè lì dove vedi la macchia)
  2. E’ INUTILE cercare di eliminare quei rognosissimi funghi con prodotti che non penetrano la superficie…
  3. OPS!!! Nessun antimuffa in commercio riesce ad arrivare in profondità!!! nessun antimuffa arriva in profondità

Prendiamo sempre la candeggina come esempio:

il suo principio attivo, l’ipoclorito di sodio, si ferma sulle parte esterna delle aree con cui entra in contatto.

Questo vuol dire che è efficace con superfici compatte come l’acciaio e il vetro, ma assolutamente inutilizzabile per pareti porose come i muri e il legno.

  1. per debellare realmente la maledetta bisogna distruggere anche le SPORE (i semi delle infestazioni)

Questo in particolare vale per i sanificanti:

i cosiddetti “sanificanti” che vengono proposti in commercio hanno come principio di base i sali quaternari di ammonio, che noi conosciamo molto bene perché li lavoriamo quotidianamente.

I sali quaternari di ammonio hanno buona capacità di abbattimento delle muffe, ma… purtroppo nulla possono contro le spore, contro i semi delle muffe.

 

  1. il solo utilizzo di pitture antibatteriche o isolanti COPRE la muffa per un po’, ma come abbiamo visto poi quella RIEMERGE, riportando casa tua nell’abisso dell’insalubrità…

 

  1. …causando danni alla tua salute e a quella dei tuoi cari

(Ti ricordi del caso della piccola Alice? Giusto per farti un esempio concreto)

 

  1. I produttori e le multinazionali chimiche hanno interesse a farti tornare di anno in anno a spendere denaro.

 

produttori chimici di antimuffa

Pensaci un attimo: è mai possibile che tutti i produttori siano vittime di un complotto generale che li tiene all’oscuro dei risultati effettivi dei loro prodotti?!?

Possibile che nessun cliente o rivenditore (anch’egli vittima di un mercato in cui può reperire SOLAMENTE prodotti inadeguati) sia ritornato da loro dicendo:

Beh, guarda che la muffa è tornata, accidenti, è ANCORA lì sui muri di casa mia, il  prodotto che hai distribuito non funziona!!!”

O non ti pare invece che tutti quei grandi capi delle aziende chimiche siano estremamente CONSAPEVOLI di essere entrati in un processo che porterà loro un guadagno costante?

La muffa è un problema serio.

“Sicuramente – penseranno loro – ci sarà sempre gente pronta a spendere per togliersela dai piedi.

Ci proveranno 1, 2, 3 volte.

Spenderanno sempre più soldi per cercare prodotti che crederanno essere sempre più efficaci!”

 

  1. …ed è proprio così che diventerai il loro cliente perfetto!

 

Il cliente che ritorna, anno dopo anno, e che oramai sarà rassegnato a fare periodicamente trattamenti che funzionano solo temporaneamente…continuando a riempire le loro tasche!!! il cliente perfetto

 

Se credi che io stia esagerando ti faccio raccontare da Gianni e Francesca – qual è stata la loro odissea.

“Naturalmente – mi ha confidato Gianni – abbiamo iniziato con la candeggina. Era il classico rimedio della nonna, quello consigliato anche da mia mamma come se fosse un’ovvietà”

“Denis, come puoi immaginare l’effetto c’è stato: le pareti si erano finalmente sbiancate, MA… come già sai ad Alice è venuta una tosse continua e persistente e la muffa… Beh, semplicemente se ne è tornata fuori dopo un paio di mesi!”

“Allora l’anno successivo abbiamo deciso di provare con degli antimuffa che parevano più adeguati… figurati! I risultati sono stati gli stessi della candeggina.”

“Due anni dopo abbiamo provato con nuove pitture isolanti…niente, neanche quelle riuscivano nell’impresa.

E poi ancora: i consigli di pseudo professionisti che promettevano tutta una serie di interventi che non sono MAI stati risolutivi”

“Non ne potevamo più. basta muffa

Era una discesa all’inferno.

Io e Francesca litigavamo di continuo per la muffa.

Lei non riusciva a capire perché non ci mettessi più impegno per risolvere questo vero e proprio dramma!!”

Ma è davvero colpa di Gianni?

Come vedi le cose si mettevano male per Gianni… aveva sulle sue spalle una responsabilità che, però, non poteva gestire.

Perché nessuno gli dava la chiave per la soluzione, nè tantomeno garanzie.

Perché nessuno SA davvero che l’unico modo per intraprendere una battaglia  reale contro la muffa è RADERLA al suolo estirpandone le radici.

Entrare nei tunnel dei vietcong e sconfiggerli là dove non possono scappare!

Tutti gli altri prodotti invece rimangono in superficie.

E intanto i vietcong se ne stanno nei loro cunicoli ad aspettare il momento buono per uscire e ballare sulla tua testa.

E sai quel è l’unico modo per colpire la muffa alle radici?

La lotta integrata – (la formula magica di Atum).

Usare un antagonista buono che entri nelle porosità dei muri e sciolga completamente i funghi malefici.

Ecco perché Atum è davvero l’unico prodotto in grado di combattere onestamente contro la muffa.

L’unico a portare a casa la vittoria.

E il motivo per cui ho deciso di creare un prodotto come Atum sta nel fatto che anche io in casa avevo lo stesso maledetto problema.

Infestazioni in 2 camere.

E una era la cameretta di mia figlia.

Che aveva raffreddori continui, come Alice.

E proprio come Alice, una volta debellata la muffa, sono sparite le iper produzioni di muco e le malattie connesse.

 

Un miracolo? No, è bastato far fuori la muffa. Completamente.

Ci sono voluti anni di studi e di collaborazioni con i centri di ricerca universitari italiani ed europei (E.C.M.R.) per arrivare a concepire Atum.

Ma era IL prodotto di cui avevo bisogno.

Dovevo creare la soluzione che non c’era e che fosse al contempo anche ECOLOGICA, così da non avere nessuna controindicazione per la mia piccolina.

Non mi interessava far arricchire qualche rivenditore o la rete di distribuzione in generale.

Io volevo RISOLVERE la questione muffa. STOP.

Per la salute della mia bellissima figlia.

Quello che ti ho rivelato ti stupisce?

Non ti resta che leggere il prossimo articolo, per scoprire nuove e fondamentali rivelazioni.

Ti assicuro che – a differenza degli altri rivenditori e specialisti – ti guiderò spiegandoti passo per passo cosa fare per risolvere la tua situazione e quindi per liberarti  COMPLETAMENTE dalla muffa.

Saluti e alla prossima!

Denis

 

P.S.: nel prossimo articolo ti spiegherò quali sono i passi fondamentali da fare per azzerare la presenza della muffa da casa tua al 100%!

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Privacy Policy